torta pasqualina

 La preparazione della torta pasqualina

  • Laviamo le bietole (o gli spinaci) e cuociamole in una padella con un filo d’olio d’oliva e uno spicchio d’aglio. Eliminiamo il liquido che avranno rilasciato e lasciamo raffreddare.
  • In una ciotola, uniamo ricotta, Parmigiano Reggiano DOP grattugiato, maggiorana tritata e una o due uova, aggiustando di sale e pepe secondo il nostro gusto. Aggiungiamo le bietole cotte raffreddate, quindi mescoliamo bene il tutto.
  • Rivestiamo di carta forno una tortiera a cerniera di 25-28 centimetri di diametro; disponiamo quindi nella tortiera il primo rotolo di pasta sfoglia o pasta brisée.
  • Riempiamo la pasta sfoglia con il composto di ricotta e bietole preparato precedentemente. Livelliamo bene la superficie.
  • Con un cucchiaio scaviamo quattro piccoli buchi nel ripieno, nei quali verseremo le uova intere sgusciate (dopo la cottura, diventeranno sode).
  • Ora ricopriamo il tutto con il secondo rotolo di pasta sfoglia o pasta brisée, sigillando bene i bordi e praticando alcuni piccoli tagli sulla superficie per lasciare uscire il vapore durante la cottura.
  • Spennelliamo la superficie della torta pasqualina con un po’ di tuorlo d’uovo o latte per renderla dorata durante la cottura.
  • Mettiamo quindi la torta in forno, preriscaldato a 180°C, e lasciamo cuocere per circa 45-50 minuti o comunque fino a quando sarà dorata e croccante.
  • Una volta pronta, lasciamo intiepidire la torta prima di servirla. Se la mangeremo fuori casa, sarà buonissima anche fredda.