7 Dicembre , 2023

Categories: Curiosità - Latte - Yogurt

colazione natalizia

Il Natale si sta avvicinando, portando con sé quei tanti piccoli riti che rendono questa festa un po’ magica. Tutto diventa più speciale soprattutto a tavola, in particolar modo a pranzo e a cena, ma nemmeno la colazione natalizia è da trascurare!

Soprattutto per i bambini, la mattina del 25 dicembre è un appuntamento carico di attese. Che cosa avrà portato Babbo Natale? Quali regali ci saranno sotto l’albero? Scartando i doni, la colazione della festa è un momento di gioia da riempire di dolcezza, un’occasione per condividere in famiglia un pasto che normalmente viene trascurato o consumato troppo in fretta.

Dopo la cena della Vigilia e prima del pranzo di Natale, potrebbe sembrare fin troppo impegnativo pensare a qualcosa di goloso anche per la colazione. Le opzioni però non mancano e spaziano dai dolci più classici a originali creazioni anti-spreco. D’altronde in quei giorni avanza sempre un po’ di pandoro o di panettone che sarebbe un peccato buttare.

 

Le classiche prelibatezze di una colazione natalizia

Il cappuccino, almeno in Italia, è l’ospite fisso della colazione. A Natale questa bevanda iconica si può trasformare nel cappuccino di Natale. Parliamo cioè di un cappuccino aromatizzato con varie spezie, come ad esempio la cannella, lo zenzero, il cardamomo, l’anice stellato o la vaniglia. Con l’aggiunta del cacao in polvere, questa bevanda saprà conquistare tutti, specialmente i più piccoli.

Se vogliamo sgranocchiare qualcosa di sano e goloso, un’ottima scelta sono i biscotti allo yogurt a tema natalizio. Per celebrare il periodo festivo possiamo personalizzare i biscotti dandogli l’aspetto di simpatiche renne, di stelle o di albero di Natale.

Per chi al mattino ha uno spiccato appetito, proponiamo invece il mitico Tronchetto di Natale. Assieme a pandoro e panettone, il Tronchetto è uno dei dolci cult delle festività. La sua soffice consistenza e l’irresistibile copertura al cioccolato lo rendono perfetto non soltanto come dessert, ma anche per la colazione natalizia di tutta la famiglia.

 

Idee creative e anti-spreco per gustare la colazione natalizia

colazione natalizia con mele alla cannella e yogurt greco

L’abbondanza dei pasti festivi costringe sempre ad avanzare qualcosa. La colazione natalizia può essere dunque un’occasione per riciclare gli avanzi con ricette originali e creative.

Un buon esempio di ricetta anti-spreco sono i tartufi di pandoro, deliziosi dolcetti senza cottura che riutilizzano il pandoro rimasto dalla sera precedente. La preparazione prevede di impastare il pandoro sbriciolato con il mascarpone e lo zucchero, per poi farcire la pallina ottenuta con della crema spalmabile alla nocciola. Il raffinato tocco finale è cospargere i dolcetti di scaglie di cocco. Questi golosi bon bon saranno perfetti per la vostra speciale colazione natalizia!

E con gli avanzi del panettone cosa possiamo fare? Un French Toast di panettone con yogurt bianco! Basterà tagliare a fette il nostro dolce della tradizione e passarlo in una pastella di latte e uova. Dopodiché, dovremo friggere le fette in un po’ di burro. In pochi istanti otterremo un dolce eccezionale, a cui affiancheremo lo yogurt e magari della frutta fresca.

Desideriamo invece tenerci più leggeri, ma senza rinunciare al “gusto” del Natale? Il nostro menù della colazione natalizia propone allora mela alla cannella con yogurt greco. Per preparare questo piatto bastano poche mosse: facciamo cuocere dei cubetti di mela nel forno a microonde con un po’ d’acqua, zucchero e cannella in polvere. Quando saranno cotti, li immergeremo nello yogurt greco (dentro a un bicchiere o a una ciotola). Possiamo anche guarnire il tutto con granella di mandorle, noci, uvetta o pinoli.

Condividi con i tuoi amici!